Dove mangiare, Viaggi

TASTE 2018…sempre un’emozione!

marzo 15, 2018

Eccomi qua a raccontarvi il mio Taste2018!

Pensare che avevo detto “Se Elio non sta bene non vado amen” invece, grazie a mio marito, Elio stava bene ed è stato con lui, io ho potuto girare con tranquillità, visitando stand e scoprendo nuove avventure.Il Taste è un’evento gastronomico che viene fatto ormai da molti anni alla Stazione Leopolda, dove le eccellenze italiane portano a far conoscere i propri prodotti; è possibile assaggiare e il pomeriggio è aperta anche al pubblico, pagando un ticket.

E’ sì amici cari questo Taste mi ha portato tante nuove conoscenze, persone squisite con cui iniziare nuove collaborazioni, ma mi ha portato a conoscere anche lei: Csaba dalla Zorza!

Mi è sempre piaciuta la sua raffinatezza, professionalità e saggezza e posso dire che, nonostante molti mi hanno scritto la reputino una persona fredda, non lo è.

Mi sono avvicinata per farle i complimenti e abbiamo chiacchierato semplicemente di orti e erbe selvatiche, lei, come me, ama il “mangiar sano” tema centrale del suo ultimo libro, quindi non poteva che non esserci sintonia fra di noi.

Ma parliamo delle eccellenze del food italiano, perché qui ce ne sono parecchie!

Sono andata a trovare Riso Naturalia  un’azienda al femminile gestita dalle sorelle Rosso che guidano ancora oggi un’azienda familiare dopo ben 5 generazioni. Coltivano le loro terre come si faceva una volta per produrre solo risotti di qualità eccellente, accostandolo a tanti ingredienti fantasiosi come i petali di fiori.

Dopo sono andata dal mio amico Pasquale dell’azienda Agricola del Sole che ha una vasta gamma di prodotti deliziosi, dai taralli unici nel suo genere, alle creme pronte, all’olio pregiato delle terre pugliesi, per arrivare quest’anno con una novità: la birra. Produttori quindi di 3 tipi di birre la Rossa, la Bionda e le Blanche, tre etichette per una birra che porta con sé la cultura per gli ingredienti genuini propri di Agricola del Sole.

Girovagando ho incontrato un caro amico Alessandro detto “I’ Paiano” che mi ha fatto un video per la sua radio di Londra, ahahahah che ridere, le coincidenze sono sorprendenti; dopodichè mi ha presentato Stefan dell’azienda Alpe Pragas un uomo solare, simpatico e del Trentino! Abbiamo scambiato alcune chiacchiere, ma io quando sento le parole “solo quando la frutta è giustamente matura noi la raccogliamo” oppure “il nostro gelificante naturale che usiamo è solo la mela” oppure “le nostre marmellate vengono cotte lentamente sotto vuoto a 65°C, messe nei vasi di vetro e pastorizzate, per assicurare la conservabilità dei prodotti fino a 2 anni”.Sapete quanto io ami fare le marmellate nel metodo tradizionale usato dalle nonne, per cui, non potevo che innamorarmi di questa azienda e dei loro particolari prodotti.

Affascinata da un mortaio enorme ho assaggiato il pesto, il vero pesto ligure…dico vero perché l’azienda Rossi 1947  opera con una ricetta originale basata su basilico DOP e aglio di Vessalico, niente conservanti o trattamenti termici, mantenendo il gusto integro degli ingredienti e rendendo questo pesto il Vero Pesto Genovese anche secondo la rivista Il Gambero Rosso.

Dopodiché mi sono avviata verso la parte dolciaria, anzi cioccolataia andando a trovare i miei amici de La Molina   dove vi assicuro è sempre un piacere soffermarsi, assaggiare e….perdersi!

Quell’uovo di cioccolato col cioccolato fuso al suo interno è l’emblema del mio peccato  più adorato : la Gola!

Dopo la Molina sono andata a trovare Acetaia Leonardi  che conobbi lo scorso anno ma mi son rimasti nel cuore. Persone deliziose che ti spiegano con grande passione la bontà dei loro prodotti, dalle perle di Balsamico che le trovo geniali, a tipi di aceto invecchiati al tartufo; oppure la crema di aceto balsamico una vera delizia per i dolci. Le botti della famiglia Leonardi custodiscono un vero e proprio tesoro, frutto di anni di pazienza e di passione.

Pasquale poi mi ha presentato Valeria una ragazza molto solare e simpatica che mi ha invitata a fare un tour di sapori  al suo stand dicendomi vieni e ascolta il tuo palato .La cosa mi ha incuriosita molto, poi ho scoperto che si trattava del magnifico mondo dell’essenze! Sono essenze naturali biologiche a base di oli essenziali. L’olio assieme ai sali minerali e base alcolica subisce un processo di circolazione in un particolare apparecchio, che si chiama appunto circolatore, avente la proprietà di rendere la soluzione una microemulsione stabile in cottura da -30°C a +300°C diluibile in acqua.”Guarda. Assaggia. Espira. Chiudi gli occhi e ascolta il tuo palato.Sogna Ricorda. Sorridi. Apri gli occhi. Cosa vedi? E’ il mondo di PRI.MA“…io ho già fatto delle prove poi più avanti ve ne parlerò.

Dopodiché il mio sguardo è stato rapito dallo stand D. Barbero  Torroneria e Cioccolateria per il suo torrone confezionato in scatole di latta colorate (sapete quanto io le adori) e per quel cioccolato gianduia dove riesci a sentire il sapore della nocciola appena tostata. Parlando con Bruna mi ha raccontato che l’azienda nasce nel 1883 ed è situata proprio in centro ad Asti, una fabbrica di cioccolato in centro città….Il torrone viene fatto con miele,  albumi, mandorle e nocciole, le vere nocciole del Piemonte è!

Non potevo non passare da loro i F.lli Lunardi ve ne ho parlato spesso di loro, miei concittadini dalle mani d’oro! Dalla tradizione del cantuccio loro son riusciti a creare un biscotto aumentando la varietà di gusti, ma lasciando indelebile la sua fragranza. Il mio preferito? “Cioccolato e Menta”

Intanto ho voluto parlarvi un pò delle aziende che ho incontrato poi più avanti, sperimentando i prodotti, vi riparlerò di loro, non temete!

Forse ti piacerà anche

Non ci sono commenti

Lascia una risposta