lunedì 3 aprile 2017

INSALATA DI PUNTARELLE, E UN ACETO MOLTO SPECIALE!

Una domenica in oriente...

Domenica siamo stati invitati al battesimo di un amichetto di Elio, Paolo, un bimbo cinese adottato da una coppia di amici speciali e....non potevamo che esser stra-felici di andare!
Sabato sera Elio non voleva addormentarsi, per fortuna il BabboMeo è l'uomo-pazienza e alla fine alla bellezza delle 23:30 si è addormentato, forse prima il babbo di lui, ma comunque ce l'ha fatta!
Speravamo che almeno al mattino si svegliasse più tardi, invece era bello che sveglio alle 6:30 saltellando nel suo lettino dicendo Ma....mma!
Così me lo sono accoccolato addosso e portato nel lettone con noi, chiaramente noi dormivamo, ma lui chiacchierava, ahhahaah
Ci siamo preparati dopo una bella colazione insieme e siamo andati a Galciana alla chiesa dove si sarebbe svolto appunto il battesimo di Paolo.
Siamo arrivati e ci siamo avvicinati all'altare cercando di esser il più vicino possibile e, appena Paolo c'ha visti ci ha salutato con la manina...che tenerezza!
La messa è stata molto divertente grazie ad un parroco a dir poco folcloristico, sembrava di essere in una commedia del Benigni.
Inizialmente Elio è stato calmo nel suo passeggino, ma, ad un certo punto, si vede gli stava stretto, ha iniziato a mugolare e voler scendere, speravo mi stesse in collo, ma illusa io, perché lui voleva perlustrare ogni angolo della chiesa, se non lo facevo andare dove voleva strillava, così correvo fuori con lui, lo calmavo e rientravamo, insomma tutta la messa così, finché al termine ho aspettato un fuori, diverse persone ci sorridevano, facevano i complimenti a lui, che salutava tutti hahahaha, ma poi è passata una signora e sorridendo c'ha detto "Era lui il bambino che strillava!" io ridendo ho risposto "E' sì gli piace farsi riconoscere sempre!" ahahahh mmmm le vecchiette che simpaticone che sono quando ci si mettono!
A parte questo piccolo aneddoto è stata una mattinata splendida, passata con amici splendidi, amici di un viaggio che c'ha unito e ci unirà per sempre, credo siano quelle amicizie che ci porteremo sempre nel cuore, abbiamo condiviso, ansie, paure, sono loro che ci hanno aiutato quando Elio si è sentito male in aereo, dando anche forza a noi, come anche Silvia e Massy che però purtroppo ieri non c'erano. Ci saranno periodi in cui ci perderemo di vista, ma sicuramente quel filo rosso d'oriente ci ha unito e ci unirà per sempre.
Elio non si è fermato un attimo, dopo aver mangiato mezza porzione di lasagne e due panini era tutta una corsa e un voler salire e scendere dallo scivolo, non vi nego che siamo tornati a casa e ci siamo tutti acchioccati sul lettone!

Oggi vi auguro un buon inizio settimana con questa insalata fresca e appetitosa arricchita da perle di aceto balsamico favoloso dell'Acetaia Leonardi, un'azienda conosciuta al Taste e della quale mi sono subito innamorata!
Ingredienti:
1 cesto di puntarelle 
5 filetti di acciughe sott'olio
perle di aceto balsamico
olio
se volete pinoli
Procedimento:
  1. Per prima cosa lavate bene il cesto, apritelo e prendere solo l'interno, quelle sono le puntarelle, le foglie potrete lessarle e mangiarle saltate in padella con olio e aglio.
  2. Tagliate a rondelle ogni puntarella e mettetele in una ciotola
  3. Tagliate a pezzetti le acciughe e versate nell'insalata anche un cucchiaio di olio di acciughe
  4. Unite due cucchiai di perle di aceto balsamico e mescolate bene
  5. Se vorrete aggiungere i pinoli, tostateli appena in padella e uniteli all'insalata
  6. Potete anche servire questo piatto su un crostone di pane fresco toscano come piatto unico


2 commenti:

  1. Buone le puntarelle e una insalatina come questa è buona da mangiare in ogni momento, molto leggera e salutare !

    RispondiElimina
  2. Grazie Azzurra! Un pensiero gentile e ricco di forti emozioni che abbiamo condiviso e che ci accompagneranno per sempre.
    Siamo proprio una banda di matti, conditi di una sana incoscienza! ;)

    RispondiElimina