venerdì 3 marzo 2017

RADICCHIO IN FORNO GOLOSO....FACCIAMO VIGILIA!!!



Vi piacciono le mie nuove foto?

E' sì sotto le direttive del mio amico Bacci mi son comprata un faretto per fare foto anche la notte, in modo che non devo impazzire, a qualunque ora posso fare le foto e mi ha insegnato ad usare il diaframma...sicuramente ci sono mille difetti, ma con poche spiegazioni mi si è aperto un mondo che mi appassiona un sacco. Prima o poi verrà a darmi un po' di lezioni è sempre di corsa anche lui, ma oggi giorno siamo tutti trottole?!?!?!!?
Davvero il tempo ci sfugge di mano, volano via le settimane con una velocità spaventosa, arrivo al mercoledì e subito penso "dai tra due giorni Massy non lavora e stiamo insieme tutti e tre" sì perché lui torna sempre tardi, spesso Elio dorme già, l'week end non si separano un minuti, previa mammite assoluta!!!
Ieri è stato il compleanno della mia nipotina Gemma, noi festeggeremo Sabato e lei le ha detto "ma viene anche Elio?"  mia sorella ha risposto "si certo" e Gemma "Alèèèèèèèè!"
Ieri facevano morire dal ridere, quelle due spepere col monopattino in su e in giù per tutta la casa e lui dietro dietro impettito a chiacchierare, non si sa cosa vorrebbe dire loro, ma parla parla vociando forte e accigliando la fronte, forse qualcosa tipo "aspettatemiiiii" ahahah non lo so ma sono continuamente da video ed io non so resistere!
Vedeste come balla, appena sente la musica parte a muovere il bacino, ha il ritmo nel sangue, mah...i dischi di DjMeo non li butterò mai, potranno servirci, magari sarà lui DJMeoJunior a screcciare un domani...chissà!!!!!!!!
Ogni volta che me lo coccolo addormentandolo, ringrazio Dio per quanto ci ha dato, Elio è un bambino solare che irradia e ossigena le nostre vite ogni attimo che passiamo insieme, ci sarà da fare, l'intervento, esami vari, ma avere un figlio è anche questo...tutta una sorpresa, non ci resta che pregare che siano il più positiva possibile, no?!?!?!?!?
Via vi lascio questo venerdì dopo giornate di quaresima e vigilia nera, con un piatto vegetariano delizioso, scoperto sul libro meraviglioso che mi ha regalato mio marito a San Valentino "Simply Nigella" il piacere del cibo, la donna che io amo alla follia, la mia cuoca preferita, lei e soltanto lei, con la sua estrema golosità nel fare da mangiare e nel mangiarlo...
cito qui sotto alcune sue parole  che scrive in questo libro e che in parte condivido....

- non mi sentirai mai parlare di cibo "sano". Detesto questa definizione, anche se non quanto mi disgusta il mantra contemporaneo del "mangiare pulito". Odio questa sorta di maledizione newage che si è abbattuto sul modo in cui mangiamo, il concetto secondo cui il cibo è dannoso e terapeutico, e che seguire una buona alimentazione coincida con l'essere una buona persona, necessariamente snella, scattante, tonica e in forma...Mi pare che una visione di questo tipo rischi pericolosamente di fondere il nazismo (con il suo culto ideologico per la perfezione fisica) e il puritanesimo (con il suo orrore per la carne e la fede nella salvezza tramite la rinuncia)". L'armata del mangiare sano sembra un'incarnazione di tutte le mie paure. Il cibo non è sporco, i piaceri della carne sono essenziali nella vita e, in qualsiasi modo mangiamo non ci saranno garantite né l'immortalità né l'immunità dalla perdita. Non possiamo controllare la vita controllando ciò che mangiamo, ma come cuciniamo e, di fatto, come mangiamo, ci dà - per quanto possibile - il controllo su noi stessi.

Questo libro è disponibile da Roberto "Libreria Il Ghirigoro" a Quarrata

Ingredienti:
1 radicchio rosso a foglia lunga
1 pezzetto di gorgonzola di ottima qualità
1 manciata di pinoli 
qualche foglia di erba cipollina fresca tritata
olio evo
pepe nero tritato
aceto balsamico

Procedimento:
  1. Per prima cosa lavate il radicchio e tagliatelo a metà nel senso della lunghezza
  2. Prendete una pirofila rivestitela di carta alluminio e versatevi un goccio d'olio
  3. Disponete il radicchio cospargeteci un goccio di aceto balsamico e di olio, una macinata di pepe nero, fiocchetti di gorgonzola e infornate a 220°C per 10 minuti
  4. Togliete dal forno impiattate aggiungendo pinoli appena tostati e erba cipollina tagliata in modo irregolare


Nessun commento:

Posta un commento