Pasta fatta a mano

I MIEI GNOCCHI ROSA….ALLE BARBEROSSE!

maggio 25, 2016
“Oh che sei matta Ziaaaa….tu hai fatto gli gnocchi rosa!!!”
la mia nipotina Elide quando li ha visti, 3 anni di pura simpatia!!!
Ragazzi sono troppo buoni è già la seconda volta che li faccio e nonostante mio marito dica quando presento in tavola “ancora piatti alle barberosse?” questi gnocchi li divora!
Vi dico solo quel vassoio ce lo siamo pappato tutto noi!
La seconda volta che li ho fatti li ho distribuiti, proprio come una vera donnina di casa, ne ho fatto un vassoio per noi, un vassoio l’ho dato a mia sorella e un vassoio l’ho portato alla mia zietta. Ultimamente è fissa all’ospedale da mio zio, quindi ho pensato “un piatto pronto la sera si prende sempre volentieri, no?!” così alle 20:00chiuso il negozio  glieli ho portati giusto per l’ora di cena.
Il giorno dopo mi ha chiamata dicendomi “Sarà stato 10 anni che non rimangiavo un piatto di pasta così, me li son mangiati tutti erano buonissimiiii, si scioglievano in bocca!” io felicissima del mio operato ora a gran richiesta condivido con voi questa ricetta e mi raccomando fatela, non solo sono buonissimi, questo rosa…mette buonumore!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Se siete della zona e non trovate le barberosse da “I Medici” il centro con cui collaboro per i miei corsi di cucina ce l’hanno ancora, correte a farne scorta, vi assicuro che questa ricettina la scriverete sul libro “Ricette da Rifare”!
E ora…mani in pasta…io ultimamente non faccio altro, sto provando nuove ricette per i prossimi corsi…ops…non ve l’ho mica detto, vi scrivo subito le date:
– il 9 Giugno da Mokki faremo “Delizie da Spiaggia” e, siccome il corso è già completo, facciamo il BIS con una nuova data il 16 Giugno sempre da Mokki, ma anche li sono rimasti ancora pochi posti se siete interessati contattate me o il negozio, Alessia e Sandra vi spiegheranno il tutto!
Buona serata, scusate la latitanza in questo periodo, ma ho avuto problemi col computer porca miseria, succedono tutte insieme!!!!
Ingredienti:
1 kg di patate bianche biologiche
150g di barbabietole lessate e tritate con minipimer
250g di farina
50g di semola + altra per spolverare sulla spianatoia e sui vassoi
1 cucchiaino di sale fino
1 uovo
1 generosa grattugiata di noce moscata
Procedimento:
  1. Per prima cosa lessate patate e barberosse, tutto anche le foglie e i gambi,  lacucinadiazzurra non butta via nulla, sono ottime, basterà strizzarle bene formare delle palline come si fa con le rape, saltarle poi in padella con uno spicchio d’aglio e olio e condirle con sale e pepe.
  2. Quindi lessate tutto scolate e lasciate intiepidire le patate. Intanto frullate le barberosse ottenendo una crema. Prendete una spianatoia versate le farine, fate un cratere e con schiacciapatate schiacciatele (con questo attrezzino secondo me indispensabile in cucina non dovrete spellarle quindi eviterete anche di ustionarvi i polpastrelli), con una forchetta fate un cratere e versate barberosse cercando di mescolare un po’. Riformate un cratere e rompeteci l’uovo, sbattetelo un po, unite il sale e la noce moscata e iniziate a portare dall’esterno all’interno il composto. Quando inizia a prender consistenza potrete impastare a mano. Tenete vicino un coppapasta in acciaio perchè l’impasto sarà appiccicoso, vi servirà.
  3. Ora mettete l’impasto omogeneo in frigo coperto con pellicola per 30 minuti.
  4. Riprendete l’impasto tagliatene un pezzetto, cospargete la spianatoia di semola e formate i vostri gnocchetti. Non dovrete aggiungere troppa farina senno possono diventare duri in cottura. Disponeteli su vassoi rivestiti di carta forno e ben infarinati. Cuocete in acqua salata versandoli al bollore. Appena salgono a galla saranno cotti.
  5. Conditevi come piu gradite, 4 formaggi, olio e parmigiano reggiano, pomarola. Sono squisiti in tutti i modi!

Bon appétit!

Forse ti piacerà anche

1 commento

  • Reply Annalisa - Lemon Blu maggio 25, 2016 at 8:04 pm

    Come sono belli con questo colore che adoro! Non uso molto la barbabietola in cucina ma devo dire che il gusto è davvero ottimo, devo darmi da fare, voglio provare questa tua ricetta al più presto!

  • Lascia una risposta