giovedì 14 gennaio 2016

SETTIMANA DELLA MODA E….LA MIA FRITTATA TRIPPATA!





Per la settimana della Moda di Firenze come non potevo fare un post con questi piattini Paris Milan Berlin di Bitossi (potete trovarli da Florenzi Casa) il fatto è che manca proprio il piatto Florence così la mia mente contorta ha pensato di rappresentare "la culla del rinascimento" con questo piatto "tipico toscano":
LA FRITTATA TRIPPATA in segno di unione con le capitali della Moda!

Ne avete mai sentito parlare? Praticamente trattasi di una semplice frittata arrotolata, come si fa con le tagliatelle, per capirci, tagliando le fettine piuttosto sottili e ripassandole nella pomarola con una noce di burro!
Ve lo dico io di fare la conserva in estate, in inverno, ci sono dei piattini favolosi ai quali non potete rinunciare e non c'è niente di più buono di una conserva preparato in stagione, questo fa la differenza!!! Devo rivelarvi un segreto:quest'anno trovo che mi sia venuta particolarmente speciale, forse avevo colto i pomodori nell'attimo perfetto di maturazione, ma è di un dolce che sembra quasi zuccherata...favolosa davvero!
Ma torniamo alla nostra frittata, siccome sembra un piatto di Trippa, altra ricetta tipica toscana, fu chiamata a suo tempo così e così il suo nome è rimasto invariato! Io lo trovo a dir poco geniale, avevo segnato questa ricetta sul libro di Giovanni Righi Parenti "La Cucina Toscana" e in questa occasione l'ho rifatta, perchè la trovo identificativa della mia terra, quindi tornando all'inizio c'è Firenze nel mio piatto! Ahahhahaha
Mio marito è stato a Pitti tutto il giorno ieri a far foto e ieri è stata davvero una giornata meravigliosa, a livello climatico intendo, un sole che sembra impossibile guardando la giornata tremenda di oggi, da stamani piove ininterrottamente e io odiooooo la pioggia!!!!!!!!!!!!!
Bene se vi va provate questa ricetta e poi fatemi sapere com'è andato l'esperimento, ora devo mettermi ad aprire scatoloni qui in negozio arrivano i costumiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!Yeahhhhhhhhhhhhhhh
Ingredienti:
2 uova
30g di farina bianca
un dito di latte
un pizzico di sale
un pizzico di noce moscata grattugiata

Un vasetto di pomarola
un'abbondante grattugiata di Parmigiano Reggiano
1 noce di burro

Procedimento: 
Preparate la frittata. Per prima cosa dividete gli albumi dai tuorli con frusta a mano montate entrambi, nei tuorli aggiungete il latte, il sale, la farina e la noce moscata amalgamando il tutto. A questo punto aggiungete gli albumi montati.
Versate un goccio d'olio (ne basterà un goccio) e con carta assorbente ungete la teglia, versate il composto e cuocete alcuni minuti (circa 5) su un lato, aiutandovi con una spatola giratela cuocendola anche sull'altro lato. Quando sarà pronta la lascerete raffreddare su un tagliere o un piatto. 
Nella stella padella versate la noce di burro, unite la pomarola e lasciate riposare.
Arrotolate la frittata su se stessa e tagliatela a fettine con un coltello ben affilato, unitela alla pomarola amalgamando bene il tutto e servite con una generosa grattugiata di Parmigiano Reggiano.
Se avete il basilico fresco potrete aggiungerne alcune foglioline.
Leccatevi pure le dita ne vale la pena!!!
Bon appètit!
Tagliere giallo di Bama trooooooppo comodo!!!!



1 commento:

  1. Cara Azzurra, mi sono innamorata di questi piatti, sono stupendi! Ed anche la ricetta è simpaticissima, la conoscevo ma non l'ho mai preparata, devo sicuramente rimediare!

    RispondiElimina