mercoledì 18 marzo 2015

IL ROGNONE, TANTE IDEE… E IL MIO PROSSIMO SHOWCOOKING!





"Amore vuoi uscire oggi?"
"No no no oggi devo anzi voglio pubblicare un post prima di partire, sono 4 giorni che ne impanco mille e non riesco a dedicarmi ad un post. Oggi pubblico cascasse la terra!"

Ecco le nostre conversazioni mattutine, al mio rientro dopo aver fatto alcune commissioni, perché anche quando sono in ferie beh non sono in ferie visto che sono titolare di me stessa in quel negozietto, per cui non stacco mai, finchè non prendo un aereo!!!
E così sarà, domani partiamo poi vi racconterò tutte le novità che riuscirò a carpire!!! Quindi non potrete che rimanere connessi su queste retiiiii a pois!!!

Quante cose avrei da raccontarvi, grandi progetti sono entrati nella mia vita, collaborazioni, opportunità e ora sono qui sommersa da mille appunti, fogli sparsi intorno a me, ricette, riviste, pagine, barattoli di marmellate appena fatte, teglie di scorzette di arance intuffate nel cioccolato e in attesa di asciugare, ho il caos dentro e fuori di me, ma questo caos mi piace perché mi fa sentire quanto sono viva!
Film che mi riportano la mente al passato, a periodi non troppo felici, ma poi guardo alle coincidenze che mi coinvolgono, tiro un sospiro, chiudo la porta dietro di me al passato, e guardo avanti……….e sì guardare avanti a me piace un sacco!
Solo pensare che guardando a domani arriverà la primavera, solo affacciandomi al mio terrazzo e vedere che quel fiore sta sbocciando, quel semino che ho piantato sta dando il suo frutto, quel cielo è pulito dalle nubi e il sole splende, questo mi dà tanto tanto coraggio; ormai lo sapete quanto io sia meteoropatica e questo giorno che verrà sarà solo……..speciale, perché sarà un giorno in più da vivere….intensamente!

Dei progetti non posso parlarvi, ma del mio prossimo showcooking sì!!!
Domenica 29 marzo da Florenzi Casa dopo mille idee che mi balenavano nella mia mente caotica ho partorito il titolo: "Un pranzo al sacco panificando sgranocchiando" è sì sarà Pasqua e sarà Pasquetta, non vogliamo organizzarci per un picnic?!?!?
Perché comprare pane pieno di conservanti da hamburger se in 2 ore poco più possiamo far tutto da sole?!?!!?In più darò alcune idee da sgranocchiare e portarsi sempre dietro con sé, anche per un pic-nic!
Quindi, se sarete in zona fermatevi, venite muniti di carta e penna per prendere appunti e sgombrate la mente per 2 ore dedicando a me quel tempo a disposizione!!!
Vi aspetto!!
Ho mille ricette da postare, sono rimasta molto indietro ma oggi vi parlerò di….questo piatto che sicuramente a molti di voi farà un po' senso (l'ha fatto anche a me non ve lo nascondo) ma Valeria della Fattoria Il Palazzo che usa solo carne limousine di allevamento biologico mi ha detto di provare a crearci un piatto, così, via ogni pensiero, e lavoriamo sul Rognone!!!
Ragazzi è venuto un piatto favoloso!!!
Ingredienti:
rognone
acqua fredda
2 limoni bio
salvia, rosmarino, alloro
sale e pepe
maggiorana e timo
1 cipolla rossa

Per polenta:
100g farina gialla
400ml di acqua
sale
olio

Procedimento:
Per prima cosa lavate bene il rognone e mettetelo in acqua fredda cambiandola continuamente finchè non sarà chiara, aggiungete 2 limoni spremuti e lasciateli "a guazzo" tutta la notte, questo servirà a spurgarlo eliminando l'odore pungente.
Al mattino riprendete il rognone e tagliatelo con un coltello ben affilato, cercando di togliere le filettature e il canalino, ricavandone dei bocconcini.
Fate un trito di erbe e di cipolla e mettetelo a rosolare con 2 cucchiai di olio, a questo punto versate la carne e lasciatela insaporire e intenerire a fuoco dolce, aggiungendo acqua bollente se necessario.
Cuocete per circa 15 minuti.
A parte nel Bimby se lo avete, altrimenti in pentola girando continuamente, fate la vostra polenta. 
Versate nel boccale l'acqua il sale e l'olio e portate a ebollizione: 12 minuti 100°C vel.1. Con le lame in movimento aggiungete la farina portandolo a vel.2 e continuate a cuocere 100°C per 40 minuti.
Versatela nel piatto come base e aggiungete un goccio d'olio, dopodiché guarnite con lo spezzatino di rognone.
E' stato un piatto molto interessante e apprezzato in casa mia!!!

5 commenti:

  1. Io credo proprio che sia interessante saper cucinare le interiora e mi incuriosisce molto il tuo piatto^^ quante belle cose che fai Azzurra! Sei proprio brava :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazieeee tesoro!!!!!!!!!!!!!!!ti abbraccio forte

      Elimina
  2. Saper cucinare le interiora è un arte anche quella!! Non piacciono a tutti, ma sono divine se cucinate bene! Ci stupisci sempre Azzurra!!
    Brava!!

    RispondiElimina
  3. Tesorina sono davvero felice di tutti i tuoi progetti ma ti meriti tutto perche' sei stupenda!
    io non ho mai mangiato il rognone perche' mi fa un po' impressione... lo so son sciocca:P
    un bacione

    RispondiElimina