sabato 18 febbraio 2012

rosti di patate con cavolo e bocconcini di pollo allo yogurt


Qualche sera fa ho trovato sul mio librino magico ("cucina no problem") una ricettina , così l'ho variata un pochino visti l'ingredienti della mia cassetta bio ed è risultata un capolavoro!
Ingredienti:
500 g di patate
4 "fiori" di cavolo bianco
20 g di farina
120 g di burro
4 cucchiai di latte
sale e noce moscata
Procedimento:
Metti le patate in una pentola con acqua, porta a ebollizione e cuocile per 20 min.Sgocciolale, spellale e lasciale freddare.Quando saranno raffreddate grattugiale con la mandolina, ricavando dei bastoncini sottili.Mescola le patate in una ciotola con la farina e il latte, sala e grattugia la noce moscata.
Dividi il composto in due parti uguali.
Sciogli una noce di burro in un padellino antiaderente e versaci una parte del composto di patate, schiacciandolo con una paletta, in modo da ottenere un tortino.Cuocilo 4-5 minuti per parte in modo che si rosoli bene.
Versa il cavolo in acqua salata e cuoci 15 minuti dal bollore.
Scolalo, adagialo sul rosti aggiungi un goccio di olio, sale e pepe.

Per i bocconcini di pollo e salsa di yogurt
Ingredienti:
1 petto di pollo
1 porro
1 pezzetto di radice di zenzero sbucciato
1 vasetto di yogurt magro
mezzo limone
mezzo barattolo di passato di pomodoro
1 cucchiaino di paprika in polvere
mezzo spicchio d'aglio
sale e pepe nero

Procedimento:
Pulisci e affetta il porro e mettilo in un tegame con olio lasciando soffriggere.
Aggiungi il pollo tagliato a pezzetti e lo zenzero grattugiato e lascia rosolare qualche minuto.
Versa nel tegame il pomodoro, sale e pepe, la paprika e cuoci circa 15-20 minuti.
A parte prepara la salsa di yogurt.
Versa lo yogurt in una ciotola, aggiungi il limone spremuto, mezzo aglio schiacciato e privato del cuore, sale e pepe amalgamando bene il tutto.Versa il composto nel tegame a fine cottura, mescola bene e spegni.
Ho preparato delle bruschettine con olio, sale e origano e ho portato in tavola...mio marito si è leccato i baffi!!!
Bon appetit!




Nessun commento:

Posta un commento